Home » L'Ente Gestore » I progetti » Area critica del Lago di Massaciuccoli » La questione del Lago di Massaciuccoli

Risultati e lezioni apprese

I risultati ottenuti dal lavoro sino ad oggi intrapreso, al di là dei singoli interventi attuati come sopra descritti e dei risultati puntuali ottenuti, sono stati:

  • Porre al centro dell'attenzione lo stato di salute del lago di Massaciuccoli, non solo a livello locale ma anche a livello regionale e nazionale.
  • Passare dalla posizione della critica ad azioni concrete di miglioramento per le condizioni del lago.
  • Approfondire la conoscenza delle problematiche del bacino del Massaciuccoli, individuare le cause e le dinamiche che ne sono all'origine.
  • Sperimentare tecniche per un miglioramento effettivo dell'ambiente.

Dall'esperienza di questi anni si è appreso che la soluzione di problemi di risanamento ambientale possono avvenire solo con il coinvolgimento degli Enti e della popolazione residente o che ha interessi nel territorio. Un approccio diverso rischia di vanificare gli sforzi e rendere inefficaci le azioni, come è avvenuto nel caso del progetto delle fasce inerbite, o di non permettere che gli studi, le sperimentazioni e gli interventi siano patrimonio comune ed esperienza acquisita per la comunità. Inoltre si è dimostrato non corretto indicare, in casi complessi, una sola causa come quella dirimente, pur riconoscendo che alcuni fattori hanno un peso maggiore, occorre operare a tutto campo individuando delle priorità.

Inoltre è utile una visione a tutto campo e a lungo termine, che nell'affrontare i problemi tenga conto delle azioni e delle necessità successive. L'acquisto dei terreni, finanziato dalla Regione Toscana con i fondi per le aree protette, ha permesso di smorzare sul nascere contrasti sulle modalità di attuazione di alcuni progetti, oltre ad aver posto le premesse di una corretta gestione naturalistica delle aree.