Home » Vivere il Parco » Cosa fare

Raccolta Sottobosco

La raccolta dei prodotti del sottobosco

Nel territorio del Parco la raccolta dei prodotti del sottobosco è regolamentata da specifiche normative che fanno parte del Regolamento di questo areale protetto. Per approfondimenti consultare il PDF Regolamento del Parco dall'art. 15 (Uso delle risorse vegetali). 

Raccolta dei funghi

La raccolta dei funghi è consentita dal 1 aprile al 31 Dicembre la domenica, il martedì e il giovedì, mediante il possesso di specifico tesserino che si ottiene previo superamento di esame-colloquio e il pagamento annuo di 16,00, da effettuarsi tramite versamento postale la cui ricevuta costituisce, unitamente al tesserino, l'autorizzazione alla raccolta. La modulistica può essere richiesta presso la sede del Parco o PDF scaricata.

I funghi raccolti devono essere depositati in contenitori areati come cestelli di vimini. Per le altre disposizioni sulla raccolta consultare il PDF Regolamento del Parco all'art. 17 e agli allegati C, D ed E.

La raccolta dei funghi non è consentita nelle riserve naturali, nelle aree con giovani rimboschimenti ed in quelle bruciate (causa incendi). Per approfondimenti e immagini è disponibile, presso il Parco, il testo "I funghi del Parco". Si prega di osservare le dovute precauzioni durante la raccolta.

Raccolta del pungitopo

È consentita dal 20 novembre al 131 dicembre il martedi, il giovedì e il sabato, dietro rilascio di specifica PDF autorizzazione annuale, per un massimo di 10 persone l'anno. Le persone autorizzate possono raccogliere fino ad un massimo di 300 steli al giorno. Per maggiorni informazioni consultare l'art. 16 del PDF Regolamento del Parco.

Raccolta del Tartufo

Può essere autorizzata esclusivamente nelle pinete di nuovo impianto, specificatamente costituite e segnalate sul campo. Art. 18 del PDF Regolamento del Parco.

Raccolta di altri prodotti naturali

In tutto il territorio del parco la raccolta dei prodotti del sottobosco è ammessa per tre giorni non consecutivi la settimana. Per la raccolta della legna secca è necessaria l'PDF autorizzazione.

Per le informazioni sulle varie specie e le modalità di raccolta consultare l'art. 19 e gli allegati F e G nel PDF Regolamento del Parco.

Ovolo Buono
(foto di Archivio Parco)
Tignosa bigia
(foto di Archivio Parco)
Foliota giunonica
(foto di Archivio Parco)