Home » L'Ente Gestore » I progetti » LIFE Natura DuneTosca » Minacce

Degrado siti di riproduzione

Minacce - 4. Degrado di siti di riproduzione e svernamento per due specie di chirotteri (pSIC ''Selva Pisana'')

Il tetto di un edificio situato in un'area centrale del pSIC "Selva Pisana", che ospita la colonia riproduttiva delle due specie Rhinolophus ferrumequinum e Myotis emarginatus, è a rischio di crollo nel breve periodo.

L'edificio denominato "Case matte", sito di svernamento per alcuni individui di Rhinolophus ferrumequinum, si trova attualmente in uno stato di conservazione tale da compromettere, nel medio periodo, le condizioni microclimatiche e fisiche idonee allo svernamento della specie. Le condizioni dell'edificio sono inoltre di ostacolo al potenziale incremento numerico della popolazione svernante e non consentono un'adeguata protezione dai predatori terrestri.
 

Dove

Entrambi gli edifici sono situati nel pSIC "Selva pisana", rispettivamente a circa 5 e 3 km dalla linea di costa.
 

Impatto su habitat o specie

La colonia riproduttiva di Rhinolophus ferrumequinum e Myotis emarginatus conta attualmente 370-410 individui.

L'ulteriore danneggiamento dell'edificio che la ospita comporterebbe la perdita della più grande colonia di chirotteri della Toscana (la più consistente in Italia per R. ferrumequinum). La perdita di un sito di svernamento idoneo all'interno del Parco, in prossimità del sito riproduttivo, può compromettere le possibilità di sopravvivenza delle popolazioni delle due specie. Trovandosi all'interno dell'area protetta, i due edifici costituiscono siti di particolare rilevanza. Infatti al di fuori di un'area tutelata, difficilmente una colonia così numerosa di chirotteri potrebbe insediarsi, anche a causa della pessima considerazione di cui godono i pipistrelli tra la popolazione, che ne rende improbabile la presenza in edifici privati.